Cerco giocatori per una “variante” di D&D

Salve figliuoli,
sono un master 25enne di D&D 3.5 da circa 11 anni e negli ultimi tempi ho iniziato a pensare, per motivi vari, ad una variante di D&D che utilizzi il minimo di regole possibili. Col tempo ne ho sviluppato una versione molto semplice che utilizza un solo dado percentuale per TUTTI i giocatori, master compreso (lo si tiene al centro del tavolo) e delle regole semplicissime, tanto che la “scheda del personaggio” la si fa in 5 minuti. Le sessioni sono scollegate tra loro, per cui ci si può trovare per farne una senza impegno senza dover iniziare una campagna, ogni volta che si vuole.

L’ambientazione è mia e non è proprio “fantasy” nel senso classico del termine: i protagonisti non sono eroi/avventurieri ma uomini più o meno normali, in un mondo comunque che sa di Alto Medioevo/Tardo Antico, e che si trovando a vivere vicende varie (non avventure) le quali possono essere anche molto pericolose: a differenza di D&D qui infatti non ci sono punti ferita e un colpo d’ascia che ci apre la pancia non vale “12 punti ferita”, ma un danno molto grave che può far finire la nostra partita molto presto.
Rispetto a D&D quindi le caratteristiche sono:
1. regole semplicissime (il 95% del gioco è rapporto tra narratore e giocatori, con scarsi tiri di dado)
2. pericolosità elevata
3. ambientazione segreta, ovvero i giocatori sanno solo quello che viene detto loro, nel modo in cui viene detto loro, senza potersi rifare ad un manuale o a conoscenze “esterne” rispetto a quelle fatte in gioco

Come ho detto, il tentativo è quello di dare un’atmosfera da Alto Medioevo, il che significa scarsissime conoscenze del mondo, in gran parte comunque leggendarie (scordatevi il “ho fatto 154 a Conoscenze Arcane”) e molti, molti segreti da scoprire. Ma lo si capisce prima giocando un paio di sessioni che standolo a spiegare qui, fidatevi.

Quindi cerco giocatori che vogliano provare un gioco nuovo, senza impegno e molto semplice da approcciare. Chiedo comunque amanti del gioco di ruolo interpretativo e non giocatori troppo legati all’aspetto avventuristico puro di D&D – entro nel dungeon, ammazzo il mostro – perché queste persone non potranno che restare deluse da un gioco del genere, cosa che dispiacerebbe tanto a me, quanto a loro. Non che aspetti più di combattimento non ci siano, ma non sono un fulcro e se si cerca questo in primis si rischia per forza di cose di fare un’esperienza di gioco non divertente o comunque noiosa. Rispetto a D&D c’è una lentezza molto maggiore, cose molto meno “colorate e divertenti” e un’atmosfera molto meno fantasy, senza nani, elfi e creature simili.

Io abito a Nuvolento in provincia di Brescia e ho la macchina, quindi spostarmi non è un problema. Sono disponibile in genere la sera, tranne però mercoledì e venerdì. Preferirei giocatori dai 20 anni in su, perché i temi trattati a volte sono seri, o filosofici o comunque poco “ludici” nel senso del gioco fantasy puro. Avere esperienza con D&D o giochi di ruolo in genere non è affatto necessario.

Ho già provato questa variante con alcuni amici ed è andata molto bene, siamo rimasti tutti soddisfatti e ci si è divertiti. Ma con gente che si conosce ricevere approvazione è più facile… per questo vorrei provarlo anche con “estranei” e sentire dei pareri diversi su questo lavoro. In genere, sono abituato con i miei amici a giocare di sera con delle candele accese sul tavolo come fonte di luce, al buio (si crea moltissima atmosfera); per motivi di “lore”, conviene giocare in un ambiente il più silenzioso possibile, con tavolo sgombro a parte le candele e il dado %, tenuto in una coppetta che noi per gioco chiamiamo Calice.
Dimenticavo la cosa più semplice, il gioco si chiama I Mosaici di Thummarcelia

ISatiriTiGuardano

Pubblicato da ISatiriTiGuardano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.