GDR: Velocità di avanzamento

Con questo post vorrei rivolgermi a tutti i master di GDR e sentire le opinioni dei giocatori, per chiarire un dubbio che ultimamente mi sta impedendo di divertirmi il giusto, ovvero: con che velocità far salire di livello i personaggi?
Mastero da anni campagne molto apprezzate dai miei giocatori, e finora ho sempre assegnato i punti esperienza con poca attenzione, lasciando che fosse la trama a trascinare e ricompensare il gruppo, in quanto ritengo più piacevole un approccio immersivo piuttosto che metagamico o powerplay.
E finora ha anche funzionato bene.
Però vorrei provare ad assegnare punti esperienza in percentuale per facilitare l’assegnazione e mi sono trovato a convertire il sistema da tradizionale a percentuale. Questo mi ha portato a valutare la velocità con cui i personaggi guadagnano punti esperienza e salgono di livello, e parlandone al gruppo ho scoperto molti pareri diversi.
Io penso che la rincorsa al livello per quanto possa gratificare il giocatore, debba essere vista come un premio e non una certezza.

Ora secondo voi esiste una buona e godibile velocità di gioco?
Cioè ogni quante sessioni Dovrebbe esserci un passaggio di livello per non rendere noioso o troppo veloce il gioco?

Sargon

Pubblicato da Sargon

Adoro masterare avventure e adattare le regole per un gioco migliore. Mi reputo un giocatore di modesta esperienza e che io stia davanti o dietro allo schermo del DM il mio scopo è divertirmi insieme al gruppo e creare il più possibile un'atmosfera coerente all'ambientazione di gioco.

25 commenti su “GDR: Velocità di avanzamento”

  1. Mrtia Vai al profilo 5 Novembre 2017 – 18:13

    Domanda 1: di che GDR stiamo parlando?
    Domanda 2: perché il problema interferisce con il tuo divertimento?
    Domanda 3: per i giocatori è un problema?

    1. Maxwell

      Maxwell Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 05:42

      attendo anche io queste risposte ,
      x messa a fuoco .

    2. Sargon

      Sargon Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 11:14

      1.Nello specifico sto parlando di D&D, ma il discorso lo si può estendere.
      2.interferisce con il mio divertimento perchè da master mi preoccupo del fatto che potrei deludere i giocatori dando troppi o pochi punti exp (per me sono sempre troppi 😛 )
      3.Non ne sono sicuro, per il fatto che hanno gusti diversi e qualcuno farebbe anche a meno dei PE, altri si sentono gratificati dal riceverne

      1. Maxwell

        Maxwell Vai al profilo 7 Novembre 2017 – 19:03

        riguardo alla 3 :
        consiglio di discuterne con il tuo gruppo .

        1. Maxwell

          Maxwell Vai al profilo 7 Novembre 2017 – 19:09

          riguardo ai PE :
          io gioco a LEDZ ( L ‘Era Di Zargo) 1 D&D ottimizzato ,
          tengo i PE al minimo ,
          e a fine missione aggiungo in base agli extra guadagnati dai singoli .
          se ai PG sembrano pochi ,
          possono spendere denaro x allenarsi e prendere altri PE .

          1. Sargon

            Sargon Vai al profilo 8 Novembre 2017 – 07:36

            Spendere denaro per prendere PE? Questa mi è nuova e sembra interessante.
            Ma forse non si rischia di puntare al powerplay ingame dove i pg vogliono accumulare ricchezze per spendere il loro tempo e denaro ad allenarsi rallentando la campagna?

          2. Maxwell

            Maxwell Vai al profilo 8 Novembre 2017 – 18:50

            se i PG vogliono
            spendere il loro tempo e denaro ad allenarsi
            rallentando la campagna
            dovrebbero esser liberi di farlo .
            ma anche di accettare le conseguenze .
            “vi siete fermati 1 settimana ad allenarvi ?
            ok , intanto gli Orchi , radunando i Clan vicini ,
            hanno raddoppiato il loro esercito…”
            non sò se rende l ‘idea .

            spendere denaro per prendere PE

            ? Questa mi è nuova e sembra interessante.
            Ma forse non si rischia di puntare al powerplay ingame dove i pg vogliono accumulare ricchezze per ?

  2. davorl

    davorl Vai al profilo 5 Novembre 2017 – 19:07

    Il mio consiglio, per quello che riesco ad interpretare dei tuoi gusti, è di passare ad un sistema di gioco che semplicemente non preveda livelli e punti esperienza 🙂

    1. Sargon

      Sargon Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 11:23

      Hai interpretato esattamente i miei gusti, infatti nella scorsa campagna provai il sistema di Chtulhu senza livelli e con l’avanzamento delle abilità.
      Però ho avuto qualche problema di trasposizione trattandosi di una campagna fantasy iniziata con le regole di D&D 3.5 quindi per la campagna in corso ho voluto concentrarmi solo sulla trama lasciando perdere le conversioni tra sistemi diversi.

  3. Michele

    Michele Vai al profilo 5 Novembre 2017 – 19:54

    Ancora a usare i punti exp?
    A meno che non si tratti di giochi che specificatamente lo richiedono per meccaniche (es: numenera), conviene passare alle milestones sotto ogni punto di vista. Parlo in particolare modo dei classici d&d e company

    Con le milestone risolvi immediatamente tutti i mille mila problemi che i punti exp si trascinano inevitabilmente dietro.

    1. Maxwell

      Maxwell Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 05:45

      scusa , cosa sono i milestones ?

      1. Michele

        Michele Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 07:47

        In due parole praticamente il DM fa salire di livello i PG in momenti prefissati, di solito a conclusione di un arco narrativo/missione importante

        Niente artifici come i Px, semplicemente il DM stabilisce che (ad es) “quando i PG completeranno la missione datagli dal duca, e torneranno da lui per la ricompensa, saliranno di lvl”

        1. Maxwell

          Maxwell Vai al profilo 7 Novembre 2017 – 19:03

          ah ,
          adesso ho capito ,
          grazie .

    2. Sargon

      Sargon Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 11:16

      il sistema milestone mi ha sempre incuriosito ma non l’ho mai adottato perché ritenevo importante dar merito a chi si impegna di più nel ruolo e nel gruppo, assegnando punti extra.
      Nel caso volessi usare quel metodo, come si gestirebbe la questione “meriti” o ricompense per meriti speciali?

      1. Michele

        Michele Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 12:25

        ricompensare con extra PX chi interpreta bene&co è uno dei più grossi sbagli che un DM possa fare, perchè:
        – se i PX assegnati sono risibili rispetto al resto –> all’atto pratico non stai ricompensando il giocatore
        – se NON sono risibili, si rischia di premiare chi è più portato al gdr, con conseguente “effetto valanga”: quel PG salirà di lvl prima, di conseguenza potrà brillare di più e guadagnarsi ulteriori PX extra. Inoltre se io sono timido, magari nuovo del gdr etc, farmi essere l’ultima ruota del carro difficilmente mi incentiva..

        Il metodo è molto semplice: si danno reward “sceniche” (quindi no MO, oggetti magici&co, ma ad es titoli (nobiliari o meno), possedimenti da gestire, agganci con png etc etc…insomma reward IN GAME..che tra l’altro, se gestite bene son ben più fighe dei PX extra.

        Il fatto di interpretare bene e migliorarsi, dovrebbe essere lo scopo principale dei giocatori, altrimenti a che prò giocare di ruolo? non dovrebbe essere necessario dare una reward al giocatore in termini di PX per incentivarlo..

        1. Maxwell

          Maxwell Vai al profilo 7 Novembre 2017 – 19:18

          cerchiamo di vedere l ‘ insieme ;

          ricompensare con extra PE chi interpreta bene NON è uno dei più grossi sbagli che un DM possa fare,
          è 1 variante possibile ,
          perchè:
          – se i PE assegnati sono risibili rispetto al resto
          all’atto pratico stai ricompensando MODERATAMENTE il giocatore
          – se NON sono risibili,
          il PG POTREBBE salire prima e se anche fosse non c ‘ è nulla di male ,
          la varietà potrebbe giovare al gioco .

          se 1 è timido può essere 1 incentivo a”sbloccarsi ”
          o a trovare altri sistemi x guadagnare PE
          (strategia , riflettere sui piani , lavoro di gruppo …)

          dare titoli (nobiliari o meno), possedimenti da gestire, agganci con png
          può NON essere gradito dal gruppo ,
          quindi parlane con loro .

          1. Sargon

            Sargon Vai al profilo 8 Novembre 2017 – 07:45

            In linea di massima sono d’accordo con te, i PE finora li ho sempre smussati un po’ verso il basso per dare altrettanti PE sul ruolo e aggiungerne anche per le nuove strategie, idee o meriti particolari (un pg che riesce a salvare un altro pg in pericolo di vita non grazie alla scheda ma a ciò che decide di fare).
            Ora come ora nella campagna attuale ho un gruppo di livello 9 da 4 pg che prende dai 500 ai 1000 PE a sessione circa.

          2. Maxwell

            Maxwell Vai al profilo 8 Novembre 2017 – 18:51

            che edizione di D&D è ?

  4. Antonio

    Morgan Bale Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 10:34

    Se giocate a D&D (non so quale edizione) c’è scritto sul manuale come si calcola e assegnano i PE. O sennò fai salire i PG al termine di una missione conclusa con successo.

    1. Sargon

      Sargon Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 11:26

      Corretto, ma sono sempre io che decido gli incontri (e di conseguenza la quantità di PE), quindi la domanda non cambia.
      Mi interessa sapere ad esempio per un giocatore ogni quante sessioni sarebbe giusto avanzare di livello, più o meno.

      1. Antonio

        Morgan Bale Vai al profilo 6 Novembre 2017 – 14:40

        Ma questo lo devi decidere tu. Non c’è scritto da nessuna parte lo scopo è tenere il gruppo bilanciato

  5. Icefall

    Icefall Vai al profilo 7 Novembre 2017 – 12:04

    Nel D&D base manuale companion c’erano dei suggerimenti. Suggerivano infatti un passaggio di livello ogni 5 sessioni. Se il gruppo era principalmente di elfi o maghi 6 o 7 (in D&D base i px variavano in base alla classe/razza) , o in caso di gruppi che giocano 2 volte a settimana da 8 a 10; se il gruppo gioca meno suggerisce ogni 2 mesi
    Il gioco era bilanciato su 36 livelli quindi quasi il doppio rispetto ad ad&d o d20 system.
    Anche io uso principalmente il sistema dei milestone, ma da giocatore di vecchia data che ha imparato su questi manuali mantengo questo standard (circa un livello ogni 2 mesi).

    1. Sargon

      Sargon Vai al profilo 8 Novembre 2017 – 07:48

      Perfetto, quello che vorrei evitare è che si dia per scontato l’avanzamento. Non mi piace che nel gruppo ci sia qualcuno trascinato avanti dagli altri e che comunque prenda livelli, ho anche pensato e proposto di nascondere l’acquisizione dei PE e comunicare al gruppo solo quando qualcuno passa di livello, ma non è stata presa bene.
      Grazie Icefall i tuoi suggerimenti mi sono stati molto utili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.