Sei qui: Homepage » Giochi di ruolo, Siti e link utili » GURPS: “Parliamone un po’ “

GURPS: “Parliamone un po’ “

01 Mar 13 di

Alcuni giorni fa mi era stata chiesta una recensione a proposito di GURPS, famoso gioco di ruolo della “Steve Jackson Games” (link al sito dell’autore)

Più che una recensione, ho preferito fare un lungo discorso. Perché anche se da una parte seguire le regole un po’ più precise delle recensioni mi avrebbe fatto piacere, dall’altra facendo un discorso sono stato in grado di “allargarmi” un po’ di più dove reputavo che fosse necessario, e rimanere inoltre un po’ più informale. Se unite ciò alla mia naturale capacità di parlare per tempi quasi infiniti, si capisce come mai questo sia l’articolo più lungo che abbia mai scritto.

O almeno, che abbia mai scritto finora. ;-)

(continua sul sito originale)

7

GdR Players Online

7 commenti a “GURPS: “Parliamone un po’ “”

  1. GabrielByrne

    complimenti per l’articlo ma hai fatto un’errore:in italiano è stata radotta solo la seconda edizione non la terza.

    io personalmente,ho giocato dalla seconda alla quarta e ritengo che quest’ultima sia superiore alle precedenti sotto ogni aspetto. (anche perchè è una “raccolta” di tutte le regole che servono dai vari manuali della terza riveduti e corretti)

    • Lherian

      Ciao! Per prima cosa, grazie per i complimenti sull’articolo. ^^

      Per quanto riguarda la traduzione, però, sono sicuro di non sbagliarmi: sullo stesso manuale c’è scritto che si tratta della terza edizione del gioco – prima edizione italiana.
      E’ vero che la DaS Production ha tradotto anche dei titoli sulla seconda edizione, ma se non vado errato erano dei supplementi, non il manuale base della seconda edizione. Nel mio articolo io ho parlato del Set Base GURPS Versione Italiana (edito dalla DaS – Giochi dei Grandi), traduzione del Manuale Base della Terza Edizione.

      Io non ho mai giocato alla seconda edizione, ma devo dire che tra la terza e la quarta personalmente preferisco di gran lunga la terza. La mia opinione personale è che le regole della quarta (benché indiscutibilmente più avanzate) siano andate a rodere il realismo che per me è sempre stato associato a GURPS. A mio parere l’avanzamento dei personaggi si sviluppa meglio nella terza edizione rispetto che nella quarta.

      Anche nella pagina dell’articolo originale si è sviluppato un discorso simile! ^^ D’altronde le differenze tra le due edizioni sono piuttosto marcate.

      Mi dispiace di non poter rispondere a proposito delle regole della seconda edizione, ma purtroppo non le ho mai giocate. =(

      • GabrielByrne

        non capisco su quali parti la terza ti possa sembrare più realistica della 4a,i due manuali della quarta,tanto per fare un esempio,descrivono in dettaglio tutte le situazioni pericolose “naturali e non” che si possono incontrare in gioco (ambiente estremamente freddo/caldo,cadute,collisioni,pressione ,veleni malattie ecc.) cosa che nella terza era praticamente solo accennato.
        la stessa cosa la si può riscontrare sul combattimnto.
        Gli unici difetti che ho dovuto correggere via house rules sono gli stessi che avevo trovato nella terza,primo fra tutti la mancanza di un confronto diretto nei tiri attacco/difesa che crea enormi problemi sopratutto nel “realismo” (e i pg si ritrovavano ad avere le stesse probabilità di parare/schivare/bloccare il colpo di forcone di un contadino e il fendente di spada del mastro spadaccino della città tot cosa decisamente assurda)
        poi oh! i gusti son gusti per carità! anzi l’unico vero problema è che in Italia ci sono pochissimi appassionati di questo gdr,magari fossimo tanti cosi’ da poter scambiare opinioni!

        • Lherian

          Guarda, hai toccato un punto fondamentale!!
          Hai terribilmente ragione, di appassionati di GURPS in italia siamo veramente pochi. =( E’ vero, sarebbe bellissimo essere molti di più… Ma sembra che GURPS, in italia, sia rimasto un prodotto relativamente “di nicchia”.
          A proposito delle regole, mi ha molto incuriosito il tuo accenno al confronto diretto nell’attacco-difesa! Hai creato una house rules per rendere più realistico lo scontro tra personaggi di capacità belliche molto differenti? sembra una modifica molto interessante!! ^_^ Si basa sulle abilità “dirette” o sulle difese attive?
          Per quanto riguarda il “realismo” della terza mi riferisco principalmente all’evoluzione dei personaggi, con i costi delle statistiche standardizzati. Mi era molto piaciuta l’idea del mantenimento dell’incremento dei costi della terza, perché rappresenta (a mio parere) molto bene quanto diventi sempre più difficile migliorare mano a mano che si migliora. ^_^

          • GabrielByrne

            delle poche modifiche che ritenevo necessarie il confronto diretto in combattimento era (a mio avviso)la più fondamentale.rivelatasi poi anche la più difficile da risolvere.
            alla fine ho trovato una regola semplice quanto risolutiva:l’attaccante infligge al difensore un malus di -1 alla difesa attiva ogni DUE punti interi di margine di successo dell’attacco.
            ormai è un anno che con i miei gruppi usiamo questa regola e non c’è stata una sola situazione in cui non si sia dimostrata vincente.
            perchè oltre a intaccare il realismo (il fatto che negli attacchi/difese ognuno tirasse solo sulla sua abilità senza confrontarle,che come ti ho accennato prima portava a paradossi,come appunto che hai le stesse probabilità di difenderti da un contadino che da un maestro spadaccino) c’è il problema che nel momento in cui i pg si ritrovano ad avere difese attive da 16 in su sbagliano solo col fallimento critico e questo rende i combattimenti pressochè infiniti….. con questa regola invece anche nelle partite high-power (una volta ad esempio abbiamo fatto una mini campagna di 2 sessioni in stile supereroi marvel con pg da 2500 pp tanto per provare questo tipo di gioco) e gli scontri si svolsero con fluidità anche se i personaggi avevano difese attive altissime.

  2. Lanthar

    Ciao, volevo farti i complimenti per il discorso/recensione su Gurps, l’ho talmente apprezzato che hai instillato in me la voglia di provare questo regolamento. Nei numerosi anni trascorsi a giocare di ruolo ho provato e testato una moltitudine di regolamenti, ma Gurps non l’ho mai preso in considerazione (ebbene sì ammetto la mia mancanza) comunque, come si dice: meglio tardi che mai!
    Unica cosa, possibile che non si riesca a reperire il manuale base in italiano da nessuna parte? Finora sono riuscito a trovare la versione lite della 4^ edizione in italiano, mentre su siti di vendita vedo solo i manuali di espansione (cyberpunk, space, conan e arti marziali).
    Avete qualche suggerimento su dove si possa rimediare il manuale in questione? (Ovvero Gurps 4^ edizione italiano). Ogni aiuto è bene accetto.

    • Lherian

      Ciao! Grazie mille per i complimenti, e congratulazioni per la tua scelta! Sono davvero molto contento di aver ispirato altri giocatori italiani ad avvicinarsi a questo sistema, come commentavo con Gabriel sopra e con altri sul mio Blog, in italia siamo tremendamente pochi! Spero veramente che questo sistema ti piaccia. ^_^

      Per quanto riguarda il manuale, purtroppo in italiano sono stati tradotti pochi volumi, e solo della seconda e terza edizione. Come manuale base (non lite, manuale completo) è stato tradotto solo quello della terza, mentre di espansioni e complementi sono stati tradotti sia volumi della seconda che della terza, ma nulla di più recente.

      Per i due manuali base della quarta edizione bisogna andare sull’inglese, li trovi sul sito ufficiale della Steve Jackson Games, su negozi online di di giochi di ruolo, o magari anche in un negozio ben fornito di manuali in lingua originale! ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *