Una tesi di laurea sul gioco di ruolo play by chat

Ci è sembrato giusto condividere nei contesti frequentati in rete questa tesi di Laurea di Lorena, da anni, oltre un’appassionata competente del mondo e della letteratura tolkeniana, un’intelligente giocatrice di Gdr Play by chat.

Il Gioco di Ruolo online, il cosiddetto Play by chat, viene spesso considerato con sufficienza in ambiti ludici più legati ad esperienze di distribuzione di massa: un gioco di nicchia, discusso e poche volte apprezzato dai “puristi”.
Negli anni ci sono stati altri lavori accademici sulle community di PBC, ma spesso colti in chiave sociologica.
Rare sono le aperture accademiche in chiave letteraria, nel riconoscere un genere che è figlio dell’internet rivoluzionaria in cui si concepisce un linguaggio di gioco sintetico tra scrittura, informatica e grafica.

A noi è piaciuta molto, vuoi perchè da anni, in autonomia, ci sforziamo di proporre ai nostri compagni di gioco l’aspetto culturale di questa attività vuoi perchè da qualche anno meditiamo e lavoriamo per farne qualcosa che vada al di là di qualche sessione e ci stiamo lavorando: le citazioni al Grande Inverno di Lorena sono state davvero una soddisfazione che speriamo di condividere con tanti altri che vogliano approcciare il GDR. Nel nostro spazio ludico,  abbiamo dedicato all’autrice una sezione dedicata alla cultura del gdr e diverse attività.
Intanto speriamo che vi faccia piacere dare una letta a questo bellissimo lavoro, corposo e originale. Viva la faccia della Facoltà che lo ha incoraggiato e promosso.

 

http://www.ilgrandeinverno.it/Caccamo_tesi_PBC.pdf

Verba volant, scripta manent.

 

In fondo, il PBC non deve diventare per forza una scatola esposta in vetrina o una app a pagamento: basterebbe un libro, una lezione universitaria, una citazione in un articolo scientifico, per ottenere molto di più e per viaggiare ben oltre il mercato, nell’olimpo di un sapere che si insegue da adulti così, come da bambini, in una costante ricerca umana di cui il gioco, spesso, diventa metafora e meraviglioso quadro.

Vi aspettiamo su www.ilgrandeinverno.it

AsoiafIGI

Pubblicato da AsoiafIGI

Tutto nasce nel 2000, o giù di lì. Un gruppo di persone provenienti da diverse parti d’Italia, spinta dalla passione per il fantasy e gioco di ruolo,si incontra grazie a un gioco online: Extremelot,la prima land virtuale che ha realizzato quel genere di trasposizione in chat del GDR tradizionale, in cui la resa del personaggio avviene con un’interazione continua tra utenti, attraverso una serie di convenzioni e parametri che regolano lo strumento primario del gioco:la lettura. Avrebbe dovuto essere un interesse momentaneo. Invece è diventata una passione che ci ha visto crescere, negli anni e maturarne un’attività creativa e culturale, ludica, che permette a decine di persone di divertirsi con un pc in modo intelligente e stimolante.L’incontro con la meravigliosa saga di George R.R. Martin, la passione per la sua scrittura straordinaria, corposa, incentrata sul personaggio come motore chiave della storia, ci ha offerto uno spunto splendido, anni dopo,per provare a fare dell’esperienza da giocatori, un passaggio alla gestione di un nuovo progetto.Asoiaf – il grande Inverno è nato così. Con l’ambizioso interesse di fare di un gioco uno strumento culturale, oltre che ludico e stimolante, un movimento di riflessione e uno spazio libero e gratuito, che ci consente di scrivere a più mani una storia autonoma dalle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco,nel rispetto dell’autore e dei suoi diritti, ma ispirata al clima di questi libri bellissimi e avvincenti. Non è solo questo. Negli anni una valutazione attenta dell’utenza ci ha permesso di comprendere l’utilità di questo gioco che utilizza scrittura e lettura come mezzi primari di interazione. La maturazione di uno stile, l’esercizio continuo senza “costrizione” che gli utenti fanno, giocando,permette un’effettiva maturazione della scrittura.Il play by chat è un gioco di ricerca continua anche storica. L’ambientazione, concetto chiave del GDR, è una realtà che per funzionare deve avere una coerenza spazio temporale in sè, puntellata da una logica molto forte di corrispondenze tra regole e tempo della storia inscenata in chat.Oggi IGI,dopo 5 anni di impegno, è una realtà ludico.culturale, senza scopo di lucro, composta da un gruppo di ragazzi che è diventata una comunità e che si considera un movimento a difesa del gioco come strumento di crescita e con una particolare attenzione al fantasy come porta di una dimensione fertile per la fantasia e la creatività.Lo scopo di questo blog è di offrire articoli e approfondimenti della saga che ha ispirato questa esperienza, e che grazie al nostro gioco, contribuiamo a rendere,per molti ragazzi, un approccio alla lettura.Seguiteci e se avete voglia di stimolare mente e creatività iscrivetevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.