The Thin White Line – Nuova quest di ambientazione di Asoiaf – Il grande Inverno

#playbychat #gdr #giocodiruolo #got #asoiaf #cronachedelghiaccioedelfuoco #quest #avventura #gioco #asongoficeandfire #grandeinverno #winterfell #wall #barriera #stark

Parte da questa settimana la nuova quest di ambientazione. Quando parliamo di quest di ambientazione, vogliamo intendere  quest di ampio respiro che possono avere, a seconda dell’esito, un impatto globale sull’ambientazione stessa. Non sono pertanto tasselli di uno scenario più vasto come sono normalmente le frame quest. Successi e fallimenti, in una quest di ambientazione, determinano il modo in cui si evolve o regredisce il mondo in cui giochiamo.
Tanto per fare un esempio, potete controllare sul manuale in ambientazione, nella sezione della storia, il corso della “Grande Guerra del Nord” i cui esiti e quindi la situazione del Nord che avete trovato in gioco, sono stati determinati tanto da successi quanto da fallimenti.

Contesto

L’estate è stata teatro della Grande Guerra del Sud, che ha visto congiunte le forze dell’Alleanza del Lupo nel sostegno ai Pesci neri (Terre dei Fiumi Nord), contro l’asse potente dell’altopiano in sostegno dei Pesci Bianchi (Terre dei Fiumi Sud). La guerra prosegue tutta l’estate pregiudicando la stabilità agricola e dei commerci del Nord, a causa dei rifornimenti alle truppe e dei danni subiti da molti dei terreni coltivabili a Sud dell’Incollatura.  L’ardire della Rosa, il silenzio di Porto Bianco, la conquista delle coste della Corona da parte delle Piovre “Nuove Maniere”, appoggiata dall’alleanza del Tridente, crea una frattura nella Valle, tradizionalmente alleata del Tridente e la mediazione delle Terre della Tempesta, genera una nuova opposizione al disegno Alto-Giardinese: i cavalieri Royce riaprono gli assi commerciali per Grande Inverno, rafforzando l’interesse e l’impegno del Leone nelle terre del Nord. Ma se a Sud la situazione volge a favore del Protettorato del Lupo, a Nord  la coscrizione massiccia ha indebolito la zona della Barriera Nord occidentale.
I ripetuti attacchi dei Wildlings, che scendono dalle Montagne del Fuoco, portano una situazione molto rischiosa al Forte delle Ombre che richiede una maggiore presenza di Guardiani esperti e specializzati nella zona. La popolazione si fa sensibile alle lusinghe e alle minacce dei Bolton nelle zone di LongLake e del Dono, da sempre contese e divise tra l’influenza delle due casate che rappresentano il potere.
Lord Blackhaven chiama sua sorella Marion e il suo sposo Nythindur alla reggenza di Grande Inverno e decide di salire in Barriera per un lungo periodo, per restituire al Muro di Ghiaccio il Lord Comandante e recuperare consenso.
Porta con sè uomini e donne di Grande Inverno tra i più fidati e dotati di talento.

Come giocare ed entrare in gioco


I personaggi sono chiamati a un viaggio e alla scoperta della Barriera.
La straordinaria bellezza del gioco dell’estremo nord, ricco di suggestioni, pericoli in ambienti estremi, dove armi e conoscenza costituiscono la differenza che porta la sopravvivenza, vi coinvolgeranno in un livello di difficoltà alto.
I nuovi personaggi che entreranno incroceranno il convoglio in viaggio o raggiungeranno il muro incrociando il vostro gruppo.
Durante il viaggio generalmente, il contesto di gioco si alterna tra avventure (mono-sessione) e campo di sosta.
Si tratta di brevi missioni che possano far progredire l’obiettivo finale e pertanto chi manca viene dato impegnato al campo oppure in mansioni di breve allontanamento.
Esempio
Si gioca al campo. Chi manca viene dato di guardia, oppure a dormire, oppure in ricognizione.
Stessa cosa nelle quest. 

Non c’è obbligo di presenza quotidiana, basta seguire i thread di sviluppo, dando di default la conoscenza di quanto accaduto, in quanto regolarmente condiviso da rapporti di chi ha vissuto questa o quell’esperienza.I nuovi iscritti sono catapultati nel gioco del gruppo immediatamente, a loro la scelta della ragione per cui incroceranno il convoglio.
La nostra land è aperta tutte le sere dalle 21.00 ai nuovi iscritti.
Se non hai alcuna esperienza di play by chat puoi farlo il mercoledì sera dalle 21.00 e troverai un’assistenza dedicata che ti spiegherà il gioco e ti accompagnerà nei primi passi.
Se hai esperienza, un’assistenza ti guiderà nel setting del personaggio e i giocatori ti inseriranno in gioco attraverso la chat: puoi registrare un nuovo account qualsiasi giorno ed accedere tutte le sere per l’impostazione del personaggio.
Vieni a trovarci e inizia questa avventura che ti avvincerà.La gestione

 

AsoiafIGI

Pubblicato da AsoiafIGI

Tutto nasce nel 2000, o giù di lì. Un gruppo di persone provenienti da diverse parti d’Italia, spinta dalla passione per il fantasy e gioco di ruolo,si incontra grazie a un gioco online: Extremelot,la prima land virtuale che ha realizzato quel genere di trasposizione in chat del GDR tradizionale, in cui la resa del personaggio avviene con un’interazione continua tra utenti, attraverso una serie di convenzioni e parametri che regolano lo strumento primario del gioco:la lettura. Avrebbe dovuto essere un interesse momentaneo. Invece è diventata una passione che ci ha visto crescere, negli anni e maturarne un’attività creativa e culturale, ludica, che permette a decine di persone di divertirsi con un pc in modo intelligente e stimolante. L’incontro con la meravigliosa saga di George R.R. Martin, la passione per la sua scrittura straordinaria, corposa, incentrata sul personaggio come motore chiave della storia, ci ha offerto uno spunto splendido, anni dopo,per provare a fare dell’esperienza da giocatori, un passaggio alla gestione di un nuovo progetto. Asoiaf – il grande Inverno è nato così. Con l’ambizioso interesse di fare di un gioco uno strumento culturale, oltre che ludico e stimolante, un movimento di riflessione e uno spazio libero e gratuito, che ci consente di scrivere a più mani una storia autonoma dalle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco,nel rispetto dell’autore e dei suoi diritti, ma ispirata al clima di questi libri bellissimi e avvincenti. Non è solo questo. Negli anni una valutazione attenta dell’utenza ci ha permesso di comprendere l’utilità di questo gioco che utilizza scrittura e lettura come mezzi primari di interazione. La maturazione di uno stile, l’esercizio continuo senza “costrizione” che gli utenti fanno, giocando,permette un’effettiva maturazione della scrittura. Il play by chat è un gioco di ricerca continua anche storica. L’ambientazione, concetto chiave del GDR, è una realtà che per funzionare deve avere una coerenza spazio temporale in sè, puntellata da una logica molto forte di corrispondenze tra regole e tempo della storia inscenata in chat. Oggi IGI,dopo 5 anni di impegno, è una realtà ludico.culturale, senza scopo di lucro, composta da un gruppo di ragazzi che è diventata una comunità e che si considera un movimento a difesa del gioco come strumento di crescita e con una particolare attenzione al fantasy come porta di una dimensione fertile per la fantasia e la creatività. Lo scopo di questo blog è di offrire articoli e approfondimenti della saga che ha ispirato questa esperienza, e che grazie al nostro gioco, contribuiamo a rendere,per molti ragazzi, un approccio alla lettura. Seguiteci e se avete voglia di stimolare mente e creatività iscrivetevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.