Diventi: Primo Contatto – Cerchiamo appassionati per playtest nuovo GDR modern fantasy

Salve a tutti,

Siamo alla ricerca di game master e giocatori curiosi a cui far sperimentare Diventi: Primo Contatto, un gioco di ruolo in cui magia e tecnologia si confondono. Per avere un’idea sul tono del gioco abbiamo preparato un’avventura dedicata, compatibile con qualunque sistema, ma supportata nativamente da Primo Contatto.

In questa fase condivideremo le meccaniche necessarie per la creazione dei personaggi e per giocare avventure veloci: le doti, le MTM e l’economia delle azioni. Abbiamo bisogno di aiuto per testarne i contenuti, per questo abbiamo aperto un modulo di iscrizione sul nostro sito web.

Accesso al playest di Primo Contatto

N.B.: partecipare al playtest non sbloccherà la versione finale del gioco e non garantirà particolari vantaggi, oltre all’accesso anticipato. Ci aiuterete a costruirlo?

Il nostro perché

  1. Amiamo GdR d’azione come D&D o Pathfinder e le opportunità di interpretazione offerte da giochi come Dread e lovecraftesque. Sognamo di costruire un gioco che combini azione e interpretazione in un unico pacchetto.
  2. L’esperienza ci ha insegnato che purtroppo la priorità di molte case produttrici è vendere. Le informazioni sono spesso disperse in molteplici libri e i contenuti raramente vengono aggiornati per chi già possiede i giochi se non in rari casi di errata. Vogliamo costruire un gioco mettendo game master e giocatori al primo posto.
  3. Diventi: Primo Contatto avrà un valore proporzionale al tempo che gli autori e i playtester hanno deciso e decideranno di investire in questo gioco.

Le meccaniche di Primo Contatto

Le doti. I personaggi di Primo Contatto non sceglieranno classi precostruite, ma comporranno le loro abilità passo passo. Noi le chiamiamo doti e saranno composte da:

  1. Un flusso, ovvero la fonte di potere – spazieremo dagli elementi, allo spaziotempo, all’energia atomica.
  2. Un potere, che descriverà cosa la dote fa – come infliggere danno, potenziare alleati o depotenziare antagonisti.
  3. Un attrezzo, che definirà l’area di effetto della dote – una spada propagherà la dote corpo a corpo, mentre un bazooka colpirà a grappolo, in un’area grande.

I giocatori potranno costruire un marine inferocito delle Nazioni Unite, un medico-sciamano che controlla gli elementi, o perché no, un misto tra i due?

Le MTM. In questo mondo la tecnologia esiste, ma non funziona come dovrebbe. I personaggi potranno riattivarla per brevi istanti avvalendosi di un oggetto speciale e personalizzabile, la Macchina di Tattica Militare, e spendendo una risorsa che chiamiamo iperio. Questa meccanica è progettata per dare un asso nella manica ai giocatori, per costruire tensione e fornire un percorso di crescita alternativo ai livelli.

Economia delle azioni. Abbiamo pensato a due modalità di gioco: quella libera e quella a turni. Dovrebbero essere familiari per chi ha già maturato esperienza nei giochi di ruolo più famosi, ma aspettatevi comunque qualche sorpresa un po’ fuori dagli schemi. Per dare l’idea di cosa parliamo preferiamo mostrarvi come funzionano, vedete gli esempi sotto.

Come partecipare al playtest

Abbiamo aperto il modulo di iscrizione sul nostro sito web playdiventi.it. Accedete e lasciateci i vostri messaggi, li leggeremo tutti e vi spiegheremo poi i passi successivi. Abbiamo testato internamente Diventi: Primo Contatto per più di un anno ormai e siamo ansiosi di farlo fiorire nelle vostre mani.

Giocare a Primo Contatto: esempi

Il viaggio


Game master:“Siete miracolosamente vivi. VI rialzate approdati sulla costa delle americhe, la sabbia è bianca e calda, mentre la vostra scialuppa giace a pezzi sulla banchina poco più in là. La fortezza di cui tanto avete sentito parlare si vede ad occhio nudo all’orizzonte, circondata da una nebbia di luci di tanti colori. Come vi organizzate per attraversare la foresta pluviale che vi separa dalla meta?”

Alejandro Alivera:“Mi alzo da terra, sputando sabbia. Ringrazio la fortuna per avermi assistito ancora una volta e mi metto alla ricerca dei miei compagni e del nostro strano androide-guida.”

Dottoressa Kringle:“Apro gli occhi e mi rendo conto di essere stata sbalzata di diversi metri dalla riva. Miracolosamente illesa, mi alzo anche io, vedo Alejandro e controllo la MTM per verificare la nostra posizione.”

Will Taylor:“Devo nuotare ancora qualche minuto per raggiungere la terraferma. Mi sento fradicio, ma anche sollevato una volta in piedi in questa tranquilla giornata di sole. Assaporo qualche momento di calma, faccio un respiro profondo e scruto l’orizzonte alla ricerca di fuochi o segnali di altri gruppi alla nostra portata. Il nostro obiettivo è evitare contatti inutili e procedere con velocità.”

Game master:“Le vostre MTM non rispondono ad alcun comando, gli schermi restituiscono schermate intermittenti, come disturbati da qualcosa presente nell’aria. Non c’è modo di capire se siete soli. Il modello sperimentale Byte, programmato dalle NNU per guidarvi alla fortezza, giace al confinare della spiaggia, in stand-by. Lo osservate, Byte sembrava in tutto e per tutto un uomo, ad esclusione del braccio in acciaio che tradiva la sua vera natura.

Byte:“Se attivato dall’apposito comando procedo con la localizzazione. Consulto le mappe e verifico il passaggio più veloce per raggiungere la fortezza. Adatto il ritmo al passo dei miei compagni.”

Game master: “Ah! Byte, devi attendere la password combinata di Alejandro, Kringle e Will. Attivato dalla parola procedete nel percorso tra la vegetazione. Con l’aiuto di Will localizzate tracce di un accampamento più interno, ed evitandolo, accorciate i tempi di qualche ora. La terra qui sembra tornata in uno stato primordiale, le piante crescono rigogliose e fauna tipica spicca sempre qui e la mentre attraversate le palme fitte. È sera quando, finalmente, approdate a Caracas. Tra le rovine della città spadroneggia un’enorme fortezza di cristallo, piegata da una parte a causa della caduta dal cielo. Non ci sono dubbi: siete arrivati.”


Il pugno d’acciaio freddo


Game master: “Byte, nonostante i tuoi ripetuti colpi, il cristallo non da cenno di cedimenti. La sua superficie ti ricorda quella del diamante…”

Byte:“Uhm, nemmeno i colpi di pura forza sono sufficienti? Molto bene – attivo il protocollo 2.0. Game master? Invoco ancora una volta la mia dote pugno d’acciaio, ma carico anche il flusso dell’acqua.”

Game master:“Sei stato furbo a lasciare libero il flusso dell’acqua, ma invocare una dote con due flussi consumerà il tuo intero turno, confermi? Se sì, effettua la prova di attacco e descrivi come il pugno d’acciaio intercetta anche il potere freddo dell’acqua. La difesa del cristallo è pari a 10.”

Byte [lancia 1d20+Mae e ottiene 12]:“Certamente, non c’è tempo da perdere. Ora, divergo i miei sistemi di raffreddamento direttamente sul palmo della mano. Chiudendola, il mio pugno non solo si trasforma in una sfera di metallo duro, ma lascia cadere una leggera brina di freddo. Sono 2 danni da metallo e 1 ulteriore da freddo. Il secondo flusso aumenta di 1 l’intensità della dote, per un totale di 15!

Game master [lancia 1d20+Mae e ottiene 9]:“Il tuo pugno entra nel cristallo come una palla demolitrice, spaccandolo in centinaia di pezzi nel giro di pochi secondi. La strada è libera.”


Grazie per l’attenzione e buon gioco a tutti!

Gli autori

Elastic

Pubblicato da Elastic

Appassionato di giochi di ruolo e narrazione, sono attivo sia come giocatore che come game master in tutti gli universi dove regna la fantasia. Sono sempre pronto ad assaporare nuove storie o raccontarne di mie.

2 commenti su “Diventi: Primo Contatto – Cerchiamo appassionati per playtest nuovo GDR modern fantasy”

  1. Kel 27 Febbraio 2020 – 08:10

    Ciao sono interessato

    1. Elastic Vai al profilo 27 Febbraio 2020 – 14:28

      Ciao Kel! Scrivimi pure in privato, vediamo di combinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.